*
*
*

Tourism Investment

Hospitality and Design Forum

Archivo Eventi

Archivo Eventi

Bari

TOURISM INVESTMENT BUY PUGLIA

INVESTMENT AND EDUCATION

26 ottobre 2017 - Aeroporto Internazionale di Bari


Monaco - hotelforum 2017


Tourism Investment: Investimenti & Design @ Bari

 'Tourism Investment: Investimenti & Design'

 Siamo lieti di annunciarvi il quarto Road-show di Tourism Investment,

 'Tourism InvestmentInvestimenti & Design'

Giovedì 26 Maggio 2016,

h. 16.00 – 18.00

Grande Albergo delle Nazioni – Bari

Scarica la brochure dell'evento


Tourism Investment @ Fuori Salone - Milan Design Week

Siamo lieti di annunciarvi il prossimo evento di Tourism Investment:

 'Tourism Investment: Hotel Brand & Design'

mercoledì 13 Aprile 2016,

h. 18.30 - 19.30

in via Ventura, 14 - Milano


Tourism Investment all'Albergatore Day

R&D hospitality & Abouthotel in qualità di Patron, parteciperanno alla:

XIII edizione dell'Albergatore Day che si terrà in data 28 gennaio 2016

al Parco dei Principi - Grand Hotel & SPA

Via Gerolamo Frescobaldi, 5 Roma

a partire dalle ore 10.00.

L’intera giornata sarà un momento di incontro con le istituzioni e con i principali operatori del settore turistico.


Tourism Investment - 2016

R&D HOSPITALITY e GUIDA VIAGGI sono lieti di InvitarVi all' evento in Italia rivolto al mondo degli investimenti nel settore del turismo - TOURISM INVESTMENT – che si svolgerà in occasione di NF –Fiera Bergamo il 29-30 settembre 2016.

Un’area dedicata e riservata agli investimenti nel mondo del turismo dove solo gli investitori (fondi di investimento, banche, gruppi turistici) e operatori (developer, costruttori, enti pubblici e privati) del settore turismo e real estate potranno avere accesso.

L’area di incontro - Tourism Investment Lounge - sarà organizzata in modo tale che gli operatori e investitori potranno incontrarsi e discutere in una logica di marketplace. In aggiunta ad una serie di appuntamenti che i partecipanti fisseranno al momento in totale libertà, sono previste delle presentazioni dei progetti selezionati con stampa e investitori.


R&D hospitality e Air BnB a confronto: numeri e trend sulla ricettività in appartamento

R&D hospitality e Air BnB a confronto: numeri e trend sulla ricettività in appartamento

Giorgio Bianchi – amministratore di R&D Hospitality - e  Matteo Stifanelli - country manager Italia Air BnB – hanno preso parte al I°  Forum sull’ospitalità in appartamento che ha permesso, alle due società e ai partecipanti dell’evento, di confrontarsi sui grandi numeri della ricettività in appartamento ottenuti nell’anno 2015.  

Il contributo al tavolo tecnico si è aperto con la presentazione della ricerca condotta da R&D hospitality, che  ha rilevato i principali cambiamenti nel settore ricettivo a Milano.

Milano pre e post EXPO

La prima parte dello studio ha permesso di confrontare i numeri dell’offerta alberghiera ed extra relativa agli anni 2014 e 2015. Dall’analisi, è emerso il sorpasso dell’offerta ricettiva extralberghiera rispetto all’offerta alberghiera. Tale sorpasso è stato evidente sia confrontando i dati dell’offerta ufficiale sia i dati dell’offerta di alloggi presenti sulle principali piattaforme di distribuzione online come Booking.com e Air BnB che ha mostrato un delta di quasi 1000 (in allegato lo studio completo).

Milano, Roma, Parigi, Barcellona e Londra a confronto:

Successivamente la ricerca ha mostrato la composizione dell’offerta ricettiva delle principali città italiane ed estere ed ha evidenziato come, nell’anno 2015, tutte le città analizzate presentino un numero maggiore di strutture extralberghiere rispetto agli alberghi, pur tuttavia avendo un peso percentuale differente da città a città

I numeri presentati da R&D hospitality hanno trovato conferma anche nelle parole del manager di Air Bnb, che ha visto l’Italia movimentare 5 milioni di viaggiatori, accoliti nei con 180 mila spazi di cui 13mila a Milano.

Il forum si è concluso con una tavola rotonda, a cui hanno partecipato i principali operatori del settore, evidenziando il forte interesse che le società e le singole persone hanno ad investire in questo settore nonostante la necessità di una maggior chiarezza normativa ed un supporto  nel comprendere come gestire al meglio questo fenomeno.

R&D hospitality, specializzata nella ricerca e nello sviluppo di opportunità di investimento nel settore alberghiero, ha creato una società di servizi – Freestyle hospitality – che opera nel property management, attraverso la progettazione, gestione e commercializzazione degli immobili. 


Opening 2015 Tourism Investment - Presentazione

Gli “ argomenti caldi “ dell’ immobiliare alberghiero all’ evento “TOURISM INVESTMENT” a Bergamo, nell’ ambito della Fiera “NF”

Buonissima affluenza di pubblico per la seconda edizione di “TOURISM INVESTMENT”, l’unico multievento convegnistico ed espositivo in Italia dedicato agli investimenti immobiliari nel turismo ,che si è svolto lo scorso 25 settembre nell’ ambito della Fiera “NF” di Bergamo; e che ha beneficiato della visita del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, il quale ha portato un breve ma apprezzatissimo saluto agli organizzatori dei lavori.
Particolarmente felice di questa “attenzione” si è detto Giorgio Bianchi, AD di R&DHospitality e tra i promotori dell’iniziativa “TOURISM INVESTMENT”: « E’ davvero un onore che il Ministro ci abbia omaggiato del suo saluto, occorre infatti parlare e far parlare molto di più del settore alberghiero italiano che vive oggi tre sfide fondamentali per il suo futuro: investire, valorizzare e innovare sono i tre grandi temi su cui si gioca il rilancio del settore. Oggi viviamo un momento di particolare fermento» ha continuato Bianchi «con l’ingresso di nuovi investitori stranieri sul nostro mercato. Abbiamo dunque la possibilità di coltivare nuove sinergie con questi investitori per i quali l’Italia deve tornare a rappresentare una buona opportunità» Sì perchè in realtà -gli operatori ne sono convinti- il potenziale turistico del Paese rimane ancora inespresso. «L’Italia potrebbe essere leader in questo settore ma non riesce a esprimere al meglio le proprie potenzialità» ha commentato Ottorino Bettineschi, Presidente ANCE e Vicepresidente della Camera di Commercio di Bergamo. «Occorre una politica nazionale di rilancio per essere più attrattivi. In particolare» ha continuato Bettineschi «dobbiamo dare la priorità alla cura dei nostri territori che sempre più spesso, purtroppo, “cadono a pezzi”. Ci aspettiamo che vengano sbloccate a livello nazionale le risorse per la protezione e la manutenzione del territorio; poi occorrerebbe potenziare i collegamenti e le reti turistiche. Il settore deve privilegiare la ristrutturazione e la rigenerazione: basta con il nuovo, abbiamo un’infinità di asset da valorizzare, non bisogna svenderli».
Convinto delle enormi potenzialità inespresse dal settore anche Giorgio Palmucci, Presidente di AICA (Associazione Italiana Confindustria Alberghi). L’Italia è al quinto posto nel mondo nel turismo, alle spalle di Francia, USA, Spagna e Cina, con un fatturato di 160 miliardi di euro e circa due milioni di lavoratori diretti, senza contare l’indotto generato nell’edilizia..«Il settore è interessato da fortissime trasformazioni in atto. Da una parte il crollo verticale degli alberghi a una e due stelle, che subiscono la competizione di nuove offerte alternative, e dall’altra la crescita sostenuta degli alberghi di quattro e cinque stelle, che hanno visto un +45% negli ultimi due anni in quanto a offerta di camere disponibili» ha ricordato Palmucci. «Dobbiamo copiare i nostri cugini Spagnoli, l’Italia può tornare a occupare il terzo posto nel mondo, ma occorre conformarci agli standard internazionali di settore e fare un ulteriore sforzo nella formazione, così da accogliere i nuovi flussi di visitatori dalla Cina e dall’India che desiderano venire a scoprire il mito del “made in Italy”. Il Governo deve agire subito per facilitare l’ingresso di questi nuovi flussi di turisti».Un’idea di come avvicinarsi alla Spagna è arrivata anche da Stefano Mantella, Direttore centrale strategie dell’Agenzia del Demanio, secondo il quale «occorre una maggiore collaborazione tra pubblico e privato per valorizzare e rilanciare l’incredibile patrimonio che l’Italia ha a disposizione». L’Agenzia del Demanio è infatti impegnata attualmente nel progetto con cui pianificare operazioni di cessione o concessione per 50 anni di circa 200 asset immobiliari di grande pregio per il settore turistico, tra cui anche i gli ormai famosi “undici fari” da riportare “a nuova vita”, oltre a edifici storici nel centro delle città italiane. «Certamente non pensiamo di abbattere il nostro debito pubblico con queste operazioni» ha commentato Mantella. «Tuttavia recuperare il nostro patrimonio è il primo passo per creare ricchezza e cultura nei nostri territori. È questa la vera via per sostenere l’economia locale e uscire dalla crisi».

Largo quindi alla “positività”, ma senza abbandonarsi a facili euforie: precauzione prima di tutto. A ricordarlo è stato il Presidente di Scenari Immobiliari, Mario Breglia, che oltre al cappello di “guru” per una volta ha voluto vestire anche i panni del “gufo”.
«E’ vero la nostra offerta alberghiera oggi è di maggiore qualità e con sempre più numerosi hotel a quattro e cinque stelle; tuttavia l’Italia continuerà a perdere posizioni nel mondo» ha ammonito Breglia: «I flussi vanno sempre più concentrandosi su poche mete (Roma, Venezia, Firenze e Milano), mentre crollano i prezzi delle camere e il valore degli immobili nelle città minori di seconda fascia. Inoltre l’informatica sta trasformando il settore in maniera drammatica: tra vent’anni non esisteranno più gli alberghi di fascia bassa, che viene “cannibalizzata” da Internet e dal fenomeno della “ disruptive innovation” ( camere in affitto, etc ».
Completamente opposto il parere di Marco Malacrida, a capo di STR Global in Italia (società leader in hotel performance benchmarking e ricerche di settore, ndr) secondo cui «AirBNB e altri simili strutture non devono spaventare i leader dell’industria alberghiera: l’offerta turistica è molto differenziata, con migliaia di tipologie diverse di turismo, e c’è dunque spazio per tutti. La vera sfida, semmai» ha continuato Malacrida «sta nel saper ascoltare il proprio cliente: solo chi saprà recepire le nuove richieste dei clienti sopravviverà e verrà premiato. Godiamoci quindi questo buon momento di ripresa, con Milano che grazie a EXPO è la seconda città in Europa per aumento dei flussi (+7,4% nei primi otto mesi del 2015) alle spalle della sola Praga, mentre Parigi ha perso un 3,2% nello stesso periodo. Certamente» ha concluso il manager «se vogliamo davvero decollare e ritornare sul podio dei primi tre Paesi al mondo il Governo dovrà aumentare il numero di visti in ingresso e risolvere la cronica mancanza di collegamenti» con particolare attenzione agli aeroporti di seconda fascia.
Anche Alan Mantin, Senior Development Director Southern Europe di Hilton Worldwide, ha convenuto che «con circa un miliardo di viaggiatori nel mondo, in aumento a 1,8 miliardi nel 2030, oggi c’è spazio per tutti e in particolare per chi saprà puntare sul prodotto con investimenti efficaci e innovativi».
Tra le voci più “caute” del Panel,quella di Gianfranco Castagnetti, Presidente di Best Western Italia: «Ci aspettiamo che una fetta di mercato verrà spazzata via dalle nuove dinamiche in atto. Occorre riposizionarsi e anche Best Western sta spostando sempre più in alto la propria offerta con i nuovi brand “PLUS” e “PREMIUM”. Oggi per essere un albergatore di successo bisogna eccellere in tutto» ha osservato Castagnetti. «Farlo da soli è molto difficile, ma fare gruppo all’interno di una cooperativa di albergatori come ad esempio Best Western è sicuramente utile per riuscire a sopravvivere».

Momento difficile, insomma, ma anche ricco di opportunità. Come quelle indicate da Angelo Cartelli di EDEN Viaggi (il gruppo è un’eccellenza tra i “tour operator” a livello nazionale, ndr). «L’Italia è un Paese dove esiste ancora poca specializzazione» ha spiegato Cartelli. «Siamo un mercato molto parcellizzato con un’offerta spesso polverizzata che rende difficile l’ingresso ai grandi operatori turistici che hanno grandi quantità di persone da “muovere” ( EDEN Viaggi “ muove” circa 500 mila clienti all’ anno, ndr). L’Italia ha ancora una forte immagine all’estero, legata al proprio “made in Italy”, tuttavia manca poi un piano industriale che guidi il settore. «Esistono quindi delle ottime opportunità da cogliere nel mercato dell’incoming ed è proprio quello su cui sta puntando EDEN Viaggi in un’ottica di differenziazione del nostro business».
Esperienze di successo del resto non mancano, come ad esempio quella di cui ha parlato Palmiro Noschese, Managing Director Italia del Gruppo Meliá Hotels International, gruppo che ha 360 hotel in 40 Paesi e che ha recentemente aperto a Milano il nuovo albergo “ME Milan il Duca” in piazza della Repubblica, una vera e propria “new destination”, con una splendida terrazza aperta a tutti con vista sulla città. «Nel giro di pochi anni siamo cresciuti molto in Italia e con il ME Milan abbiamo creato 150 nuovi posti di lavoro. Intendiamo espanderci ancora su Milano e siamo impegnati insieme a UNIPOL nella riqualificazione della nota “Torre Galfa”,a fianco alla Stazione Centrale. La torre ospiterà 140 camere di lusso, 72 appartamenti e -ai piani alti- un ristorante panoramico. È questo il tipo di innovazione che abbiamo in mente: no a nuove cattedrali nel deserto, ma recupero dell’esistente per ridare vita a pezzi importanti delle nostre città. E l’esperienza di Milano ci dà ottimismo».
A TOURISM INVESTMENT hanno partecipato anche alcuni importanti esponenti del mondo bancario e delle SGR (UBI, MedioCredito Italiano, Unicredit, Serenissima SGR, Fonciere LFPI, BB Consulting) che hanno stressato la necessità di avere flussi di cassa stabili e credibili per favorire il finanziamento di nuovi progetti, e hanno confermato un generale trend di crescita di nuovi investimenti e nuovi finanziamenti erogati al settore, anche se in Italia «continua a esserci troppa distanza di prezzo tra domanda e offerta» come ha puntualizzato Stefano Keller di Fonciere LFPI. «I prezzi ancora alti non permettono di avere buone redditività che oggi sono ancora basse, attorno al 4%. Ecco perchè il nostro Gruppo non fa operazioni di investimento in alberghi in Italia: il Paese è ancora troppo caro, meglio investire in altre città europee, dove con gli stessi soldi di alberghi ne acquisti dieci. Non tutti possono permettersi di fare operazioni come ad esempio l’acquisto dell’Hotel Gallia a Milano o dell’ Excelsior a Roma da parte del Qatar….».
Ma in Europa, LFPI di alberghi ne ha una settantina. Dunque mai dire mai.

tratto da byinternews


'Comparto Alberghiero, Trend Evolutivo del Mercato' presentazione STR Global


Aica a Tourism Investment - NF 25 Settembre 2015


Agenzia del Demanio ' Conferenza di Apertura' Bergamo 25 sett. 2015


Brochure Tourism Investment: Fiera di Bergamo, venerdì 25 settembre 2015

Tourism Investment - Fiera di Bergamo, venerdì 25 settembre 2015

R&D HOSPITALITY e GUIDA VIAGGI sono lieti di InvitarVi al primo evento in Italia rivolto al mondo degli investimenti nel settore del turismo - TOURISM INVESTMENT – che si svolgerà in occasione di NF –Fiera Bergamo il 25 settembre 2015.

Un’area dedicata e riservata agli investimenti nel mondo del turismo dove solo gli investitori (fondi di investimento, banche, gruppi turistici) e operatori (developer, costruttori, enti pubblici e privati) del settore turismo e real estate potranno avere accesso. L’area di incontro - Tourism Investment Lounge - sarà organizzata in modo tale che gli operatori e investitori potranno incontrarsi e discutere in una logica di marketplace. In aggiunta ad una serie di appuntamenti che i partecipanti fisseranno al momento in totale libertà, sono previste delle presentazioni dei progetti selezionati con stampa e investitori.

R&D hospitality – società specializzata nella ricerca e sviluppo di opportunità di investimento e servizi nel settore turistico – alberghiero – ha selezionato  i migliori progetti e opportunità del settore : Resort & Residence, Villaggi Turistici & Parchi Tematici, , Ville e Masserie, Castelli , Agriturismi e Bed & Breakfast localizzati sia in location Leisure che Business.


Tourism Investment - Tavola Rotonda: Verona, 9 Giugno 2015

‘Innovare l’offerta ricettiva ed immobiliare

Condo-Hotel?’

Tourism Investment è l’evento in Italia rivolto al mondo degli investimenti nel settore del turismo dove investitori, sviluppatori, costruttori, gestori di grandi e piccole catene alberghiere o singoli alberghi, istituzioni, consulenti dell’hospitality si incontrano per  confrontarsi e dibattere sulle principali tematiche dello sviluppo immobiliare turistico.

VERONA, 9 GIUGNO 2015

Sede Confindustria, Sala Parolini - Piazza Cittadella, 12


Tourism Investment - Tavola Rotonda: Roma, 21 Aprile 2015

TAVOLA ROTONDA 

'VALORIZZARE l’offerta alberghiera ed immobiliare – Luxury Brand

Un incontro con operatori e investitori per discutere sulle condizioni di sviluppo degli investimenti nel settore turistico in Italia. Il crescente interesse verso il mercato del lusso e il ruolo dei più importanti Luxury Brand, saranno al centro del dibattito e  del confronto con i principali operatori del settore.

 

Roma, Hotel Mediterraneo - Via Cavour 15

Martedì 21 Aprile 2015

ore 09.30 - 12.30


Tourism Investment: Tavola Rotonda: Milano 17 Febbraio

Tourism Investment: Tavola Rotonda ‘’Investire in nuovi alberghi o ristrutturare?’’

Condizioni di sviluppo e driver di scelta degli investimenti alberghieri. Gli investitori individuano nell’Expo una leva economica tale da creare nuove e reali opportunità di investimento nel sistema ricettivo italiano?

Milano, Stanze Mussolini, Piazza Duomo 21

Martedì 17 Febbraio 2015

ore 09.30 - 12.00 

A partire dai risultati della ricerca "Milano 2008-2015: Expo e hospitality" realizzata da R&D, investitori e gruppi turistici si confronteranno sulle esigenze e sulle condizioni di investimento presenti nel panorama ricettivo italiano, anche alla luce delle presenze turistiche attese in occasione di Expo 2015.


Tourism Investment - Fiera di Bergamo, venerdì 26 settembre 2014

Tourism Investment - Fiera di Bergamo, venerdì 26 settembre 2014

R&D HOSPITALITY e GUIDA VIAGGI sono lieti di InvitarVi al primo evento in Italia rivolto al mondo degli investimenti nel settore del turismo - TOURISM INVESTMENT – che si svolgerà in occasione di NF –Fiera Bergamo il 26 settembre 2014.

Un’area dedicata e riservata agli investimenti nel mondo del turismo dove solo gli investitori (fondi di investimento, banche, gruppi turistici) e operatori (developer, costruttori, enti pubblici e privati) del settore turismo e real estate potranno avere accesso. L’area di incontro - Tourism Investment Lounge - sarà organizzata in modo tale che gli operatori e investitori potranno incontrarsi e discutere in una logica di marketplace. In aggiunta ad una serie di appuntamenti che i partecipanti fisseranno al momento in totale libertà, sono previste delle presentazioni dei progetti selezionati con stampa e investitori.

R&D hospitality – società specializzata nella ricerca e sviluppo di opportunità di investimento e servizi nel settore turistico – alberghiero – ha selezionato  i migliori progetti e opportunità del settore : Resort & Residence, Villaggi Turistici & Parchi Tematici, , Ville e Masserie, Castelli , Agriturismi e Bed & Breakfast localizzati sia in location Leisure che Business.


COMUNICATO STAMPA

Expo & hospitality: Opportunità di Investimento 
R&D hospitality,  società di ricerca e sviluppo, ha scelto la fiera NF di Bergamo per discutere di opportunità di investimento nel Turismo: Expo 2015 può essere una leva economica in grado di creare nuove e reali opportunità di investimento immobiliare nel sistema ricettivo italiano?

Alla Tavola Rotonda – in programma Venerdì 26 Settembre 2014 alle ore 12.45 a NF Fiera Bergamo - parteciperanno i principali gruppi turistici ed investitori e sarà un’occasione di riflessione e confronto sulle potenzialità che EXPO rappresenta per creare nuove e reali opportunità di investimento. Il dibattito verrà introdotto dalla ricerca condotta da R&D hospitality, la quale illustrerà l’evoluzione dell’ offerta nell’area di Milano dal 2008 al 2013, evidenziandone i fattori critici di successo e i caratteri distintivi del sistema ricettivo lombardo.
I punti più importanti emersi dalla ricerca e sui quali si aprirà la discussione sono - secondo Giorgio Bianchi Amministratore di R&D hospitality e moderatore della Tavola Rotonda insieme a al giornalista Paolo Stefanato di Guida Viaggi – i seguenti :

  • OFFERTA E DOMANDA

Dal 2008 al 2013 l’offerta di strutture ricettive – secondo l’osservatorio della Provincia di Milano -  è aumentata del 4,5% mentre la domanda del 26%. Per il 2015 è prevista una crescita dell’offerta soprattutto nella fascia luxury ( offerta alberghiera 4-5 stelle ) e low cost ( ostelli, seconde case, B&B );

  • INVESTIMENTI - FOCUS SU MILANO

Gli acquirenti ricercano asset di qualità elevata nelle location più attrattive che, oltre a buona prospettiva di redditività, offrano protezioni immobiliari significative


Partecipa a Tourism Investment - 26 Settembre

La prima area in Italia dedicata al mondo degli investimenti nel settore turistico ricettivo, ideata e promossa
da R&D HOSPITALITY GUIDA VIAGGI. L’area di incontro - Tourism Investment - sarà organizzata in modo tale che gli operatori e investitori potranno incontrarsi e discutere in una logica di marketplace; le migliori opportunità selezionate sono visibili in anteprima sul portale dedicato Tourism Investment
Inoltre alle 12.45 presso la Sala Nera si terrà la Tavola Rotonda : "Expo 2015 può essere una leva economica in grado di creare nuove e reali opportunità di investimento immobiliare nel sistema ricettivo italiano?"
I Relatori: Arco Buijs – Alpitour Hotels & Resort - Voi Hotels; Guido Castellini – Alessandro Rosso Group Hotel Division; Marco Bonomi – Falkeinsteiner Hotels; Roberto Tedesco - Italica Hotels; Nikola Ljuljdjuraj – Gruppo Orovacanze - Valtur; Sabina Giese – Leading Hotels of the World; Daniele Grianti - Head of H&T and Residential Department Real Estate Consulting  Immobiliare Percassi.

Per partecipare a Tourism Investment clicca qui e compila il form


Tourism Investment - Fiera di Bergamo, venerdì 26 settembre 2014

Tourism Investment - Fiera di Bergamo, venerdì 26 settembre 2014

 

R&D HOSPITALITY e GUIDA VIAGGI sono lieti di InvitarVi al primo evento in Italia rivolto al mondo degli investimenti nel settore del turismo - TOURISM INVESTMENT – che si svolgerà in occasione di NF –Fiera Bergamo il 26 settembre 2014.

Un’area dedicata e riservata agli investimenti nel mondo del turismo dove solo gli investitori (fondi di investimento, banche, gruppi turistici) e operatori (developer, costruttori, enti pubblici e privati) del settore turismo e real estate potranno avere accesso. L’area di incontro - Tourism Investment Lounge - sarà organizzata in modo tale che gli operatori e investitori potranno incontrarsi e discutere in una logica di marketplace. In aggiunta ad una serie di appuntamenti che i partecipanti fisseranno al momento in totale libertà, sono previste delle presentazioni dei progetti selezionati con stampa e investitori.

R&D hospitality – società specializzata nella ricerca e sviluppo di opportunità di investimento e servizi nel settore turistico – alberghiero – ha selezionato  i migliori progetti e opportunità del settore : Resort & Residence, Villaggi Turistici & Parchi Tematici, , Ville e Masserie, Castelli , Agriturismi e Bed & Breakfast localizzati sia in location Leisure che Business.


NF Fiera Bergamo - Presentazione progetti

La partecipazione a Tourism Investment comprende:

  • Brochure per investitori: studio e realizzazione grafica del materiale promozionale finalizzato a     promuovere all’ interno della TOURISM INVESTMENT i progetti selezionati
  • Pubblicazione sul sito www.tourisminvestment.it - Portale ufficiale dell’evento e canale di promozione on line delle opportunità di investimento
  • Speach Point per la presentazione del progetto della durata di 5-10 min con intervista
  • n. 2 Tessere di ingresso alla Tourism Lounge – area riservata solo ad investitori accreditati
  • Consegna della lista dei partecipanti alla manifestazione in conclusione dell’evento

Tourism Investment - Tavola rotonda

Tourism Investment: Tavola Rotonda con i più importanti gruppi del settore

Expo 2015 può essere una leva economica in grado di creare nuove e reali opportunità di investimento immobiliare nel sistema ricettivo italiano? 

Venerdì 26 Settembre 2014 – NF Fiera Bergamo

Sala Nera ore 12.45

A partire dai risultati della ricerca « 2015 -  Expo e hospitality" realizzata da R&D hospitality investitori ed operatori turistici si confronteranno sulle esigenze e le condizioni di investimento presenti nel panorama ricettivo italiano, anche alla luce delle presenze turistiche attese in occasione di Expo 2015. R&D hospitality e Guida Viaggi  propongono un incontro con gli operatori e potenziali investitori al fine di discutere sulle condizioni di sviluppo e driver di scelta degli investimenti nel settore turistico. Gli investitori individuano nell’Expo una leva economica tale da creare nuove e reali opportunità di investimento nel sistema ricettivo italiano?


Get In Touch

Fill in the form below to contact us now

* *
*